Società - Economia

“V.” for Victory, Valentine and Vagina

one_billionIl 14 febbraio diremo basta un miliardo di volte. Basta alle mutilazioni genitali femminili, al femminicidio, agli stupri, alle spose bambine, a tutte le forme di violenza che coinvolgono il genere femminile da una parte all’altra del globo. Con il “One billion rising” donne e uomini di tutto il mondo sono invitati dagli attivisti del V-day ad alzare la testa, scendere in strada e ballare in segno di protesta. Perché come recita lo slogan di questa campagna del movimento “un miliardo di donne che subiscono violenza è un’atrocità, un miliardo di donne che ballano sono una rivoluzione”.

“V.” come Vittoria, Valentino e Vagina. Domani il V-Day celebrerà il suo quindicesimo anniversario con il progetto “one billion rising”, una campagna semplice ma molto ambiziosa. Se si calcola che una donna su tre nel mondo subisce violenza, vuol dire che un miliardo di donne in totale sono destinate a subire un’esperienza di violenza nella loro vita. La proposta degli attivisti che promuovono la campagna va a questo miliardo di donne e a tutte le persone intorno a loro, uomini compresi, che le amano e le rispettano. Scendere in strada insieme vuol dire dimostrare al mondo la propria forza e la solidarietà in tutte le parti del pianeta per opporsi ad ogni forma di violenza e abuso verso le donne.

Il movimento è in rapida crescita, in 167 paesi dall’Europa all’Asia, dall’Africa ai Caraibi e in tutto il Nord America. Ma l’evento di domani rappresenta solo una delle tante iniziative previste dal V-day, insieme alle campagne di sensibilizzazione e educazione per un cambiamento sociale concreto. Un progetto che da anni fa il giro del mondo, con la partecipazione al seminario sulle donne scomparse di Juarez in Messico; nella delegazione in viaggio verso Israele, Palestina e Egitto del 2003; nel summit delle donne Afghane; nella delegazione in India del 2004. Un elenco ancora molto lungo che ha tradotto in tentativi concreti la necessità di alzare la testa e dire basta.

http://www.onebillionrising.org/pages/about-one-billion-rising

Elena Risi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s